fbpx

Vince la pioggia: il “Garrett Contest” si decide al sorteggio

Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, il 24 aprile sulla spiaggia libera davanti a piazza Costa a Cesenatico, si è svolta la settima edizione del “Garrett Contest”, la più importante gara europea di ricerca con metal detector.

E, come da tradizione, dopo una mattinata di bel tempo, la gara si è conclusa sotto un autentico diluvio.
Così, per la prima volta nella storia della manifestazione, il vincitore tra i 250 pretendenti è stato decretato attraverso un sorteggio effettuato all’interno del vicino bagno Milano.

L’estrazione è stata effettuata tra i quaranta detectoristi che nel primo pomeriggio avevano superato le due semifinali.

Alla fine, la dea bendata ha premiato l’anconetano Daniele Di Gesù di Castelfidardo che si è aggiudicato un metal-detector Garrett At-Max.
A completare il podio il romano Christian Panico, a lui il nuovissimo Garrett Apex Raider con Pro Pointer AT Z-Lynk e il modenese Giovanni Zoboli, a lui un Garrett Apex con Pro Pointer AT.

La gara, organizzata come sempre dalla Securitaly con il patrocinio del Comune di Cesenatico e della Cooperativa Bagnini della Riviera, fino al primo pomeriggio si era svolta regolarmente sotto un cielo che non prometteva pioggia.

Grande attrazione di questa edizione – oltre alla ruota panoramica installata con largo anticipo rispetto al passato – le Violet Angels, ovvero cinque performer professioniste che, malgrado la pioggia intermittente, hanno regalato due live-show di grande effetto scenico.

Oltre ad esibirsi, le “detectorine” avevano – come da tradizione – anche il compito pestifero di “disturbare” i 250 concorrenti sul campo gara disegnato in 3500 mq di spiaggia.
Un diversivo per ricordare il vero spirito del Garrett Contest che, al di lа della classifica finale, è prima di tutto un’occasione di aggregazione all’insegna del divertimento e del buon umore.

Contattaci per maggiori info

Chatta
Hai bisogno di aiuto?
Salve,
come possiamo aiutarti?